Burgo Group e l’EU Timber Regulation

05/03/2013

Il giorno 03 Marzo 2013 è entrato legalmente in vigore il Regolamento Europeo 995/2010 (conosciuto come Timber Regulation) che si applica al legno e a tutti i prodotti da esso derivati, inclusa la carta. L'obiettivo principale è quello di assicurare l'origine legale di tutto il legno e prodotti da esso derivati che vengono importati e/o commercializzati per la prima volta entro i confini dei paesi aderenti all'UE.

Il regolamento si applica a tutti coloro che immettano per la prima volta legno e/o prodotti da esso derivati sul mercato interno dell'Unione Europea (“operatori”) e vieta l’immissione e il commercio di prodotti di origine illegale; gli operatori dovranno dotarsi di adeguati strumenti (definiti Due Diligence Systems o sistemi di Dovuta Diligenza) al fine di minimizzare il rischio di provenienza illegale del proprio materiale tramite un approccio di valutazione/mitigazione del rischio.

Il Regolamento stabilisce inoltre l'obbligo di tracciabilità per coloro che commercializzano i prodotti all'interno del mercato stesso (“commercianti”), registrando nome e riferimenti dei fornitori e dei clienti coinvolti nella commercializzazione.

Burgo Group da sempre ha fatto propria una politica di buona gestione forestale, con una selezione  e valutazione responsabile dei propri fornitori, che ha fatto sì che la totalità delle materie prime fibrose siano controllate e tracciabili, quando non certificate con catena di custodia FSC® o PEFC.

Pertanto, in concomitanza all’entrata in vigore del Regolamento e in completo adempimento allo stesso, Burgo come “operatore” mette in atto un idoneo sistema di dovuta diligenza, così come nel suo ruolo di “commerciante” applica un idoneo sistema di tracciabilità, rendendo disponibili tutte le informazioni necessarie e dandone sin da subito relativa comunicazione ai propri clienti.