Scultura di carta

Fiera del libro Torino, 1993

Cordero, famoso per le sue sculture di grandi dimensioni, reinterpreta artisticamente il logotipo Burgo. Una scultura in carta che occupa lo spazio di una fiera per far entrare simbolicamente e visivamente nel mondo cartario di Burgo.
 

 


Riccardo Cordero

Nato ad Alba (Cuneo) nel 1942, Riccardo Cordero ha frequentato a Torino il Liceo Artistico e l’Accademia Albertina di Belle Arti, dove si é diplomato nel 1965 e dove dal 1990 é titolare della Scuola di Scultura. La sua opera, più che trentennale, é ricca di riconoscimenti e commissioni sia pubbliche che private, e si é sviluppata all’insegna del cambiamento e dell’evoluzione dei registri espressivi. Tra le principali mostre collettive nazionali e internazionali, ricordiamo quelle degli esordi: la Biennale di Sonsbeek nel 1966, in Olanda, nel 1967 la III Mostra Internazionale di scultura nella Fondazione Pagani di Legnano, alla quale Cordero partecipa anche l’anno successivo, e nel 1969 il Premio San Fedele a Milano, il IV Premio Internazionale del disegno a Torre Pellice, l’esposizione “Cinque a Torino” nella Galleria Caleidoscopio di Padova. Nel 1970 Paolo Fossati lo segnala sul Catalogo Bolaffi. Opere di grandi dimensioni, lontane dalla retorica e dall’accademismo della statuaria e del monumento, sono collocate in spazi urbani di tutto il mondo:
  • Rotazione coordinata, Parco della Pellerina (Torino) 1992
  • il Grande ferro, Lookout Sculture Foundation (Pensylvania), 1993
  • Fontana, Parco Cenisia (Torino), del 1994
  • Chakra, Piazza Galimberti (Torino), 2005
  • Meteora, Nuovo Palazzo di Giustizia (Asti)
  • Meteora, Sculture Park di Shangai
  • Cometa, Sculpture Park di Taiwan.

www.arte2000.net/artisti/cordero/index.htm

Riccardo Cordero