Glossario / C

Carbon footprint
In italiano “impronta di carbonio” o, più correttamente, “impronta di CO2”. Indica la misura dell’impatto che le attività umane (organizzazioni, imprese, eventi collettivi, ecc., ma anche ogni singola azione individuale) hanno sull’ambiente in termini di ammontare di gas serra prodotti, misurati in unità equivalenti di biossido di carbonio (CO2).

CEPI
Acronimo che indica la Confederazione Europea delle Associazioni Produttori di Carta e Cartone (Confederation of European Paper Industries). Ha sede a Bruxelles e rappresenta 800 aziende del settore presenti in 18 Nazioni (16 dell’Unione Europea più Svizzera e Norvegia). La sua missione è la promozione del prodotto cartario attraverso azioni specifiche nei seguenti ambiti di intervento: industria, ambiente, energia, gestione forestale, riciclo, politiche fiscali e competitività in generale.

Co2 fossile
Biossido di carbonio originato dall’utilizzo di combustibili fossili durante la produzione di energia.

COC – Chain of Custody
La catena di custodia è il sistema attraverso cui si garantisce la tracciabilità delle materie prime fibrose, dalla foresta di origine al prodotto finito, attraverso le varie fasi produttive: dal taglio, alla produzione di pasta, alla fabbricazione della carta e alla distribuzione del prodotto.

COD (Chemical Oxygen Demand)
Domanda chimico di ossigeno, corrisponde alla quantità di ossigeno necessaria per ossidare la materia organica presente in un effluente.

Cogenerazione
Produzione combinata di vapore (energia termica) e di energia elettrica.

CSA
Acronimo di Canadian Standards Association, è uno degli schemi di certificazione forestale riconosciuti internazionalmente, insieme al PEFC e al FSC. La certificazione csa deriva dalla norma ISO 14001, con criteri aggiuntivi di valutazione delle performance che devono essere integrate nei piani di gestione attraverso un processo di partecipazione e dibattito pubblico.